Search
  • Barbara Persichetti Auteri

La gelosia tossica


“Gelosia, quel drago che uccide l’amore con il pretesto di mantenerlo in vita.” Havelock Ellis

Sappiamo tutti che effetto fa la gelosia e sicuramente, non possiamo dire che sia un'esperienza piacevole. Quando siamo gelosi, ci sentiamo insicuri, paranoici, ansiosi e preoccupati di perdere l’oggetto del nostro interesse.

Eppure, essa non rappresenta necessariamente qualcosa di negativo e anzi, è naturale provare occasionalmente questo tipo di sentimento.

Quando la gelosia è nella giusta misura, può essenzialmente indicare che quello che per noi ha un valore, a volte suscita il fugace timore di poterlo perdere.

Essa però, diventa un problema quando si presenta con persistenza, fino a consumare la vitalità di una persona e a distruggere un rapporto, di qualsiasi tipo di relazione si parli, tra colleghi, amici, fratelli o partner, la gelosia non risparmia nessuno.

Quando vi rendete conto di passare gran parte delle vostre giornate a temere un tradimento del vostro partner o a chiedervi se il vostro amico voglia bene più a voi che a chiunque altro, forse dovreste iniziare a porvi qualche domanda.

Allo stesso modo, se vi sembra che qualcuno accanto a voi sia troppo geloso nei vostri confronti, è il momento di iniziare a pensare che c’è un problema che è meglio non ignorare.

Intanto, che cos’è la gelosia?

E’ la presenza di un vuoto interiore che si desidera colmare con l'altro, invece che con noi stessi, cercando di possedere una persona, una cosa o uno status, e la paura di perdita che ne consegue.

Il tipo di gelosia di cui sentiamo parlare più spesso è quella che avviene nelle relazioni romantiche, dove il tentativo di possedere e controllare l’altro, appare come il bisogno di essere il centro del mondo di qualcuno e di rischiare di rimanere incompleti senza quella persona.

Perderla, infatti, equivarrebbe a restare senza una parte di sé, e questo è talmente intollerabile, da creare un’angoscia che divora.

Allora si compiono gesti eccessivi, disperati, sconnessi dal reale svolgimento dei fatti, che investono l’altro senza possibilità di scampo.

La gelosia può riguardare:

  • La paura dell’abbandono

  • Il dubbio ossessivo di non essere amati

  • Paranoia, sospettosità e tentativi di controllo

  • Il timore di non essere all’altezza dell’altro

  • Paura di stare con l’altro che viene allontanato e spinto nelle braccia di un terzo, tramite i propri comportamenti di gelosia (si parla di un vero e proprio attacco al legame)

  • Un tipo d’incastro di coppia per cui la gelosia, anche eccessiva, è dimostrazione di interesse e amore (senza questo tipo di attenzioni, la relazione non può esistere)

Il geloso è generalmente una persona con scarsa autostima, insicurezza e bisogno di possesso. Sono le sue paure a guidare i comportamenti, che finiscono per essere irrazionali.

Pensate di essere troppo gelosi?

  • Prendetene consapevolezza. Questo è il punto forte di qualsiasi processo di cambiamento: Se non riconoscete il vostro problema, non sarete mai in grado di risolverlo. Come prima cosa, avete dei precedenti sulla gelosia? Oppure è solo nei confronti di questa persona che provate questo sentimento?

  • Iniziate un lavoro su voi stessi a partire dalla vostra autostima e dalla ricerca delle cause della vostra gelosia. Se sentite di non farcela, chiedete aiuto allo psicologo.

  • Evitate le situazioni che possono scatenare la vostra gelosia. Se spierete il suo cellulare, sarà inevitabile trovare informazioni ambigue e così farete un doppio danno: Quello di spiare il vostro partner, che denota mancanza di rispetto e fiducia e quello di ossessionarvi più di prima per ciò che pensate di aver trovato.

  • Pensate alla coppia. La gelosia riguarda voi e la vostra sofferenza e lo stesso vale per i vostri comportamenti. Ciò significa che per cercare di lenire il vostro malessere, mettete in atto dei comportamenti dannosi per la serenità della coppia. Fate un elenco delle vostre azioni e di come hanno avuto un impatto sulla vostra relazione. Che cosa potreste cambiare?

  • Comunicate. Con calma aggiungerei. Infatti, accusare, insultare e arrabbiarsi, sono modalità utili a impedire una reale comunicazione con l’altro. Invece di attaccare, spiegate come vi sentite e cercate di farvi comprendere.

  • Mostrate voi stessi. La vostra unicità è sepolta sotto la gelosia e alla vostra mancanza di autostima. Per instaurare relazioni autentiche e quindi sane e appaganti, è necessario sentirsi a propria volta autentici e quindi unici e insostituibili. Quando proverete questa sensazione, la gelosia perderà tutta la presa che aveva su di voi.

Conoscete qualcuno molto geloso?

  • Chiedetevi quale sia il vostro caso. Il vostro partner ha reale motivo di essere geloso? Il problema nasce dall’altra persona o nella coppia?

  • Ascoltate. Nonostante sia davvero difficile, concentratevi sulla sofferenza dietro alla gelosia, cercando di capire quali sono le paure provate e di rassicurare l’altro, nei limiti del possibile e nel rispetto della vostra individualità e libertà.

  • Se il problema è nella coppia o se la situazione sembra irreparabile, chiedete aiuto a un terapeuta di coppia.

La gelosia non è prova della presenza dell’amore, ma è qualcosa di tossico, distruttivo, che scioglie come un acido fiducia e rispetto che vi erano tra due persone.

Ricordatevi che, in certi casi, la forte gelosia può essere ricondotta a problematiche più serie e in questo caso, ancora di più, diventa necessario richiedere la valutazione di un esperto.

“La gelosia è una malattia, l'amore è salute. La mente immatura scambia spesso l'una per l'altro, o presume che quanto più grande è l'amore, tanto più grande è la gelosia… in realtà, sono quasi incompatibili; una delle due emozioni difficilmente lascia posto per l'altra. Tutte e due insieme possono produrre una agitazione insopportabile…”

Robert Anson Heinlein

E voi? Che cosa ne pensate? Avete esperienza della gelosia?

Se volete, fatemelo sapere nei commenti e se vi è piaciuto l’articolo, condividetelo!

#gelosia #autostima #amore #profeziachesiautoavvera #fiducia

296 views