Search
  • Barbara Persichetti Auteri

Sconfiggere la paura


“Non è perché le cose sono difficili che non osiamo, è perché non osiamo che sono difficili.” Seneca

La paura è un’emozione che tutti proviamo nella vita, indispensabile per metterci in salvo quando riteniamo che ci sia un pericolo, sperimentando una lunga serie di reazioni, fisiologiche e comportamentali, dall’accelerazione del battito cardiaco, alla fuga.

Alcune nostre paure sono innate e utili alla sopravvivenza, come la paura degli estranei, altre, invece, sono apprese e nascono da associazioni scorrette (stimoli apparentemente innocui che vengono associati alla paura), che ci portano a soffrire, nell’impossibilità di vivere la vita per come la vorremmo.

Quando la paura non è più scatenata dalla percezione del pericolo ma dalla paura che possano verificarsi determinate situazioni, non si tratta più di un’emozione data dall’istinto di sopravvivenza, ma dell’espressione di un disagio.

Ad esempio, un bambino abituato a sentirsi dire “No, non si fa così” da genitori apprensivi e controllanti, apprenderà l’ansia di sbagliare nel tentativo di fare cose nuove. Così, anche da adulto, insicuro sul da farsi, sentirà paura ogniqualvolta messo di fronte alle prove della vita.

La paura di fallire, del giudizio, di cambiare, del rifiuto, della solitudine, dell’incertezza, di non farcela e di perdersi; paure irrazionali che nutriamo con i nostri pensieri negativi e con le nostre fantasie di disfatta. Inventiamo qualcosa e, cercandola di evitare, diventa sempre più reale e terrificante.

“Un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno.” Martin Luther King

Quando decidiamo di non affrontare ciò che temiamo, diamo alle paure il potere di guidare la nostra vita. Allora, ci sembra di non avere altra scelta, vorremmo fare qualcosa ma non possiamo, la paura è troppa e ci blocca.

Dunque, da dove iniziare a schiarire questo cielo nero?

  • Acquisite consapevolezza. Si inizia con la domanda più banale possibile: Che cosa vi fa paura e perché? Rispondete con attenzione, cercando di scoprire ciò che non credevate di sapere. Elaborate un tema sull’argomento, anche in forma di diario, perché scrivere vi aiuterà a fare chiarezza.

  • Eseguito il primo punto, per cui spero vi siate impegnati almeno per una settimana, dovete capire che cosa manca nella vostra vita e se ciò sia dovuto alle vostre paure. In che modo vi limitano? Quali azioni vi sarebbero utili per cambiare direzione?

  • Prendete la vita come viene. E’ impossibile essere sicuri di qualcosa, nessuno ha la certezza di ciò che accadrà e tutto ciò che possiamo fare è perseguire i nostri obiettivi, credendo che qualsiasi cosa accada, troveremo il modo per andare avanti. Avete avuto a che fare con la vita fino a oggi e sono certa che non è stata una passeggiata al sole; allora, che cosa vi fa pensare che non sarete in grado di farcela anche domani?

  • Tutti i vostri errori del passato, vi servono da lezione, infatti, l’unico modo per imparare e migliorarsi è… sbagliando! In pratica, chiunque abbia fatto dei passi avanti nella vita, è passato per il dubbio e per l’errore, creando la sua stessa strada. Provate e sbagliate, all’infinito!

  • Cambiate idea. A volte è come se, prendendo una strada, non dovessimo mai cambiarla per rispettare ciò che avevamo deciso in partenza. Non è così, la vita non è una destinazione ma un’avventura alla scoperta di noi stessi.

  • Pensate in grande ma avanzate a rallentatore. Se decidete che la montagna vi appassiona e l’alpinista è quello che volete fare nella vita, non potete né pretendere di scalare l’Everest immediatamente, né abbattervi e lasciar stare perché non potete. E’ necessario individuare i propri obiettivi a breve, medio e lungo termine e stabilire le azioni da compiere per perseguirli. Non è semplice, ma senza una pianificazione chiara, coerente e realistica, non si può andare da nessuna parte.

Il coraggio non è non avere paura, ma averla e nonostante questo andare incontro a ciò che temiamo.

Superare le nostre paure è qualcosa che possiamo imparare a fare tutti, a volte però, non siamo pronti e abbiamo bisogno di più tempo o di qualcuno che ci aiuti, come lo psicologo.

E voi, che cosa ne pensate? Siete consapevoli di quali siano le paure che vi bloccano nella vita?

Se volete, fatemelo sapere nei commenti e se vi è piaciuto l’articolo, condividetelo!

#paura #emozioni #ansia #pensaretroppo #perfezionismo

0 views